Ecco perché sprechi soldi sul marketing di instagram

comprare followers su instagram

Il marketing di Influencer ha tutti i segni di una bolla classica. Le aziende hanno passato circa 570 milioni di dollari per i post sponsorizzati Instagram solo l’anno scorso. Questo è il denaro serio che viene gettato intorno agli influenzatori per la promozione del marchio. Purtroppo, la maggior parte di questi soldi sta per sprecare.

Perché? È semplice: il contenuto dell’influenza è estremamente inutilizzato.

Abbiamo analizzato migliaia di post di influencer di marca e abbiamo scoperto che mentre gli influenzatori possono avere un gran numero di seguaci, il tipico post di Facebook raggiunge solo il 3% all’8% di quel pubblico, con Instagram solo leggermente superiore, all’8% al 18%.

Poiché in tali piattaforme vengono pubblicati tanti contenuti, gli algoritmi che stanno dietro a Facebook e Instagram filtrano gran parte dei contenuti che non sono direttamente rilevanti per l’utente, che potrebbero includere i post che hai speso un sacco di soldi.

L’altro problema con il marketing influencer è che con l’opportunità viene frode.

Come titoli splashy tout quello che un’industria lucrativa influenza marketing è, molte persone vogliono diventare influencers nel tentativo di segnare un payout di marca. Ciò include un’intera industria casalinga costruita sui conti fraudolenti e l’acquisto di bot segreti per rendere questi profili più impressionanti.

L’influenzatore sbagliato provoca denaro e energia sprecato

La scelta dell’influenzatore sbagliato (o la piattaforma sbagliata) ti mette solo davanti al pubblico sbagliato (o è un’occasione sprecata per connettersi ad un buon pubblico). Ad esempio, mentre Instagram è ottimo per gli impulsi (pensare alla moda e ai prodotti di bellezza), i prodotti tecnologici sono meglio spiegati in un blog o recensione di YouTube.

Alcune marche pensano che sia più grande quando si tratta di influenzatori, optando per lavorare con solo celebrità di grandi dimensioni indipendentemente dal fatto che il loro pubblico sia rilevante per il marchio. Altri si concentrano solo sui numeri, scegliendo influenzatori con una grande portata ma un basso impegno.

Questo modo di pensare può andare terribilmente sbagliato, basta guardare il famigerato commercio di Pepsi con Kendall Jenner. Mentre Jenner è una celebrità di fama mondiale con milioni di fan, non ha alcun coinvolgimento nel processo creativo e il pubblico ha subito notato l’inautenticità dell’annuncio.

Ciò avviene quando i marchi si concentrano solo sui risultati a breve termine. Se ti aspetti che tutti i tuoi problemi di marketing siano risolti dopo una campagna una tantum, ti metti in piedi per essere deluso.

Molte campagne per la prima volta mostrano promessa iniziale – con grande portata e impegno e commenti come: “Mi piace! Ho bisogno di uno! “- ma poi subire quando si tratta di conversioni. Per iniziare a vedere risultati reali, hai bisogno di punti di contatto multipli e da tre a sei mesi per pagare dividendi.

Trovare il giusto influenzatore per la tua nicchia

Mentre ogni settore e prodotto possono trarre vantaggio da un marketing influenzatore, la questione è se esistono influenzanti nel settore in cui è possibile lavorare. È più difficile per le aziende da business-to-business trovare influencers semplicemente perché non sono solo tante persone là fuori che sono appassionati appassionati di prodotti B2B (almeno che non stanno lavorando per un concorrente).

Può anche essere difficile valutare il seguito di un influenzatore per trovare il tuo target di mercato. Mentre è facile trovare informazioni demografiche generali, è più difficile determinare quale percentuale di seguito di un influenzatore è composto, ad esempio, da tecnici capi di tecnologia o da gestori di marketing.

Il lato positivo è che il marketing influencer non è solo per Facebook e Instagram. LinkedIn è una piattaforma crescente per influenzatori, soprattutto per i marchi B2B. Vi è generalmente un piccolo numero di grandi hitters dall’industria, quindi devono essere facilmente identificabili e lavorare.

Assicurati che i tuoi sforzi di marketing influenzano effettivamente il pubblico giusto

Trovare il giusto insieme di influenzatori è solo l’inizio. Il passo successivo è quello di garantire che i contenuti in cui investite effettivamente raggiungano il tuo pubblico. Più importante, si desidera guidare le conversioni e fornire un forte ritorno sugli investimenti. Per arrivarci, ci sono alcuni punti chiave da tenere a mente:

Includi il tuo marketer di performance: i social media e le squadre di marketing delle prestazioni sono spesso in disaccordo sulle metriche e ciò che significa successo, rendendo difficile definire obiettivi e determinare cosa stia funzionando e cosa no. Il marketing dell’influenza è un ottimo modo per mostrare il successo a entrambe le parti interessate. Comprare followers su instagram e crea obiettivi attorno all’impegno e alla portata, insieme ai lead in entrata, alle conversioni e ai pubblici a valle per il riesame. Quando entrambi i social media e il marketing delle prestazioni sono inclusi nella conversazione, è più facile raggiungere tutti i tuoi obiettivi.

Investite nel tuo contenuto influenzatore: non fare affidamento sulla portata organica da solo per raggiungere il tuo pubblico. Utilizza invece più punti di contatto per guidare il traffico da diverse origini. Ad esempio, se il tuo influencer sta creando un post sul blog, non basta pubblicare il post e quindi lasciare che i poteri da prendere da lì. Crea un post di Facebook per guidare il traffico verso il blog e, per un impatto ancora più forte, promuovi quel post per arrivare davanti a più clienti target.

Stabilire rapporti di influenza a lungo termine: da una prospettiva ROI, questo fornirà più punti di contatto al tuo pubblico e crea un messaggio più autentico e sincero. Gli impegni a lungo termine trasformano i commenti sociali in “conversazione effettiva”.

L’investimento nello spazio influenzatore sta aumentando solo in futuro, in quanto i marchi diventano più intelligenti e più sofisticati e iniziano a ottenere risultati impegnativi. Di conseguenza, gli influenzatori sottoperformati scenderanno in considerazione, insieme a piattaforme che si concentrano solo su metriche di vanità sociale.

Il marketing di Influencer sta per trasformarsi in canali tradizionali di annunci con la massima trasparenza nelle metriche di imbuto, diventando un canale robusto per la pubblicità di dollari e un pezzo veramente complementare nel mix di marketing.